Prevenzione & Tecnologia: a New York Profilattici Gratis con l'iPhone
Inviato da Segret69 16 febbraio 2011 alle ore 10.41
  Immagine: ohyeahtotally.com  

Quando si dice che la prevenzione deve stare al passo coi tempi.

Le istituzioni sanitarie di New York hanno lanciato ieri, in occasione della festa di San Valentino, un'applicazione per l'iPhone che permette agli utenti di ottenere profilattici gratuitamente.

In questo modo i newyorchesi potranno digitare il loro indirizzo sull'iPhone e reperire i preservativi gratuiti nel luogo ad essi più vicino.

"Vogliamo raggiungere tutte le persone che hanno un'attività sessuale," ha dichiarato Monica Sweeney, responsabile dell'ufficio prevenzione e controllo dell'HIV/AIDS. "Le generazioni più giovani usano l'iPhone e noi vogliamo che possano accedere alla distribuzione gratuita dei preservativi in modo comodo e conveniente."

Questa applicazione è disponibile anche per i telefoni cellulari con sistema Android.

Per gli utenti che invece non dispongono di queste avanzate piattaforme, è possibile andare sul sito Internet dell'autorità sanitaria (www.nyc.gov/health) e digitare il proprio codice postale per trovare i luoghi di distribuzione dei preservativi gratuiti: supermercati, ospedali, consultori, barbieri e negozi di tatuaggi.

L'anno scorso la città di New York ha distribuito 36 milioni di preservativi gratuiti e quest'anno si prepara a "distribuire tutti quelli di cui la popolazione avrà bisogno", come ha detto la signora Sweeney.

Secondo lei gli adolescenti newyorchesi sono più propensi ad usare il profilattico rispetto ai loro coetanei nel resto del paese. "Però finchè ci saranno persone che contraggono malattie a trasmissione sessuale, gravidanze indesiderate o HIV, significa che quelli che usano il preservativo non sono ancora abbastanza", ha concluso.  

Quando si dice che bisogna imparare da chi è più bravo: magari le nostre istituzioni locali si attivassero per un servizio del genere! Non pretendiamo che dovrebbero arrivare ad inventarsi un'applicazione per l'iPhone, ma almeno distribuire regolarmente profilattici gratuiti...

 

 

 

 

 

 

 

0
SOURCE NYdailynews
COMMENTA