Tecnologie&Moralismo: Apple Continua la Censura
Inviato da Segret69 15 febbraio 2011 alle ore 12.20
Immagine: originalhoopla.files.wordpress.com   Alla Apple continua la censura sui contenuti oseé e non solo. La scorsa settimana il negozio online della Apple si è spinto oltre ai contenuti hard, ritirando infatti un'applicazione ideata dal vincitore del Premio Pulitzer Mark Fiore, solo perchè satirica. Tale ritiro è stato poi revocato.

Immagine: originalhoopla.files.wordpress.com

 

Alla Apple continua la censura sui contenuti oseé e non solo.

La scorsa settimana il negozio online della Apple si è spinto oltre ai contenuti hard, ritirando infatti un'applicazione ideata dal vincitore del Premio Pulitzer Mark Fiore, solo perchè satirica. Tale ritiro è stato poi revocato.

Ecco cosa ha scritto un cliente della Apple in un'email a Steve Jobs, proprietario di Apple: “Sembra che la Apple sia sempre più determinata a scegliere i contenuti che i clienti possono ricevere. E' il caso dello stop alla vendita dell'applicazione comica di Mark Fiore (che fa satira politica) o del blocco di ciò che Apple considera porno. … Il ruolo di Apple non risiede nella polizia morale, bensì nell'inventare e produrre dispositivi veramente eccezionali, che siano in grado di fare ciò che si aspettano i consumatori.”

Ed ecco la risposta di Steve Jobs: “L'applicazione di Fiore sarà in vendita a breve. Si è trattato di un errore. Pensiamo comunque di avere una responsabilità morale, per questo vogliamo tenere il porno fuori dall'iPhone. Chi vuole il porno può comprare un telefono Android.”

Jobs aggiunge anche che il porno è l'unico mercato che vuole lasciare a Google (sebbene l'iPhone non sarà mai del tutto senza porno, a meno che Apple non ne disabiliti la navigazione sul Web).

 

Fonti: Siliconvalley.com ; Xtra.ca

0
COMMENTA