Statistiche, il "Troppo Lavoro" Azzera l'Attività Sessuale
Inviato da Segret69 18 ottobre 2011 alle ore 10.35
Immagine: 2.bp.blogspot.com   Stando ai dati di uno studio pubblicato nell'Harvard Business Review, milioni di professionisti che viaggiano molto per lavoro rischiano il divorzio a causa delle lunghissime giornate lavorative, che ne distruggerebbero l'attività sessuale, la vita di coppia e la famiglia. La loro ambizione li porta a sacrificare la vita personale e ad ignorare i figli, proprio a causa di questo lavoro ?estremo?. Queste persone sono quelle che considerano un lavoro di 10 ore al giorno come un part-time.

Stando ai dati di uno studio pubblicato nell'Harvard Business Review, milioni di professionisti che viaggiano molto per lavoro rischiano il divorzio a causa delle lunghissime giornate lavorative, che ne distruggerebbero l'attività sessuale, la vita di coppia e la famiglia.

La loro ambizione li porta a sacrificare la vita personale e ad ignorare i figli, proprio a causa di questo lavoro “estremo”.

Queste persone sono quelle che considerano un lavoro di 10 ore al giorno come un part-time.

Secondo l'indagine, le eccessive ore di lavoro scombussolano la vita e mettono a repentaglio la salute ed il benessere in generale. 

La ricerca ha inoltre stimato che il 45% delle persone che hanno alti guadagni e che lavorano per grandi aziende multinazionali fanno un “lavoro estremo.” 

Per lavoro estremo si intende un'attività che impegna per almeno 60 ore la settimana, ma molti lavorano addirittura 100 e più ore la settimana. 

Chi ci rimette sono i coniugi e le famiglie dei lavoratori che fanno questi lavori estremi.

Circa la metà degli uomini e delle donne che hanno preso parte a questa ricerca internazionale ha ammesso che il lavoro “interferisce" con il rapporto di coppia.

Al termine di una giornata lavorativa di oltre 12 ore, il 45% degli intervistati è talmente stanco che non ha nemmeno la forza di dire una sola parola al proprio coniuge o partner.

Sempre il 45 per cento dei rispondenti ha aggiunto che questo tipo di lavoro, implicando viaggi frequenti ed intrattenimenti serali, rende “impossibile” una “vita sessuale soddisfacente.”

 

Fonti: Shenzen Daily ; thisislondon.co.uk

 

Pazzesco! Già otto ore di lavoro ti annientano ed arrivi a casa nelle condizioni di un cencio... figuriamoci quelli che lavorano più di dieci ore al giorno!!! Viene da pensare alla cosiddetta dipendenza dal lavoro, o workaholism, come è stato definito negli USA già nei primi anni '70.

Aveva ragione chi diceva che, per stare meglio, dovremmo lavorare meno e lavorare tutti!!!

E magari, per riprendere in mano il rapporto di coppia ed una sana attività sessuale, ci si potrebbe rilassare guardando insieme un film hard per coppie!!!

 

 

 

 

0
COMMENTA