Archeologia Sessuale, Ritrovato in Svezia un Fallo di Seimila Anni
Inviato da Segret69 28 settembre 2010 alle ore 11.53
Gli archeologi svedesi avrebbero ritrovato nell'area di scavi lungo il fiume Motala un reperto di forma inequivocabile. Si tratta infatti di un fallo di dodici centimetri di lunghezza e due di larghezza.   Nella foto: il reperto trovato in Svezia   Il manufatto, in osso di corno, dimostra che anche i nostri antenati, sin dalla preistoria, si dedicavano all'attività sessuale con l'aiuto di oggetti di forma fallica. Non si tratterebbe però del primo ritrovamento di oggetti di questo genere.  

Gli archeologi svedesi avrebbero ritrovato nell'area di scavi lungo il fiume Motala un reperto di forma inequivocabile. Si tratta infatti di un fallo di dodici centimetri di lunghezza e due di larghezza.

Il manufatto, in osso di corno, dimostra che anche i nostri antenati, sin dalla preistoria, si dedicavano all'attività sessuale con l'aiuto di oggetti di forma fallica.

Non si tratterebbe però del primo ritrovamento di oggetti di questo genere.

 

Fonte: Virgilio

 

L'autoerotismo ha dunque radici nell'antichità. Ecco come si sono evoluti gli oggetti del piacere.

 

 

0
COMMENTA