Sorpresa: Anche Le Pornostar Fanno Le Escort!
Inviato da Segret69 7 luglio 2014 alle ore 17.22
Secondo il mitico Dagospia fino a poco tempo fa l'offerta di sesso a pagamento non era accettata nel settore dell'adult entertainment.

Se si veniva a sapere che un'attice o un attore offrivano sesso a pagamento, non venivano ingaggiati per un film perché considerati a rischio di malattie a trasmissione sessuale.

Col declino delle vendite di Dvd, lo streaming sul set gratuito sui siti, e le tante offerte a basso costo di aspiranti pornoattrici e pornoattori, i guadagni sono crollati.

Le pornostar non guadagnano come ai tempi d’oro e fanno più soldi con appuntamenti privati.

Per guadagnare di più, molte di loro offrono sesso a pagamento e non protetto - bareback per gli addetti ai lavori - , aumentando così il rischio di malattie.

Sempre stando a quanto riporta il sito Dagospia, in un'intervista ad un'attrice adult americana, prima di Internet una brava attrice poteva guadagnare migliaia di dollari a scena. Inoltre c'è stata una vera e propria inflazione di proposte: un mucchio di giovani ragazze volevano diventare famose come Jenna Jameson, lavorando per molto meno e facendo così precipitare gli stipendi delle performer più note.

Se prima si potevano guadagnare migliaia di dollari per ogni scena, ora al massimo si tratta di poche centinaia di dollari. Ecco perché gli attori devono arrotondare lavorando in privato. In questo modo possono arrivare a guadagnare fino a 3.000 dollari all'ora, grazie al nome che si sono fatti con i film film ed ai fan in rete.

Il fenomeno escort è in aumento, anche a causa della troppa competitività nel settore del porno.

I performer offrono le loro prestazioni sia nei siti ufficiali, sia in quelli frequentati esclusivamente da fan del porno. Tra le prestazioni c'è spesso la voce "sesso senza preservativo", che chiaramente costa di più. Spesso però al cliente viene richiesto un test per verificare che non abbia malattie.

Il dibattito fra i lavoratori del sesso è aperto ed acceso. Gli attori adult fanno le analisi ogni 14 giorni e sul set non indossano profilattici, nonostante le leggi in vigore in California ne impongano l'uso. Grazie a questi controlli, la possibilità di trasmettere malattie è inferiore rispetto alla popolazione generale. Ma l'aumento di escort che offrono sesso a pagamento e poi vanno sul set, mette a rischio la salute dei colleghi. 

 

Leggi anche: Pornografia&Prevenzione: gli USA Impongono il Profilattico sul Set

 

0
SOURCE Dagospia
COMMENTA